Comment has been added

Due volte due

Essendo lontano parente del Texas hold’em, il poker Omaha è assai simile al proprio confratello. Il gioco ha fatto la propria comparsa a Las Vegas, nel Nevada, all’inizio degli anni ’80 del secolo scorso. Questo tipo di poker è stato soprannominato Omaha per sottolinearne le particolarità rispetto all’hold’em. All’inizio degli anni ’70, in alcune città nord-occidentali degli USA si giocava al poker Omaha, dove a ciascun giocatore venivano distribuite quattro carte; ad hold’em un giocatore riceve in mano 2 carte, mentre al poker Omaha 4, per cui, al fine di sottolineare tale diversità, questo tipo di poker venne iniziato ad essere chiamato poker Omaha. Il gioco si svolge in cinque fasi, lo scopo finale delle quali consiste nel formare una combinazione vincente di cinque carte.

A seconda del tipo di puntate, il gioco può essere:

  • Limitato – la misura della puntata non può eccedere una determinata soglia;
  • Con pot limit – la misura della puntata massima non può essere superiore al banco complessivo;
  • Senza limite – in questo caso, la misura delle puntate è limitata solamente dal quantitativo complessivo di fiches di cui dispone il giocatore.

Pre-flop – l’inizio del gioco

Poker Omaha OnlineAll’inizio del gioco viene formato il banco minimo che verrà completato nell’arco di tutte e cinque le mani. Prima della distribuzione delle carte, i due giocatori che siedono alla sinistra del mazziere, effettuano puntate alla cieca, definite blind. Il primo giocatore effettua il piccolo buio (1/2 della misura della puntata minima), mentre il secondo effettua il grande buio (puntata minima intera).

Successivamente il mazziere distribuisce quattro carte a ciascun giocatore, cioè, il cosiddetto pre-flop. Ogni giocatore è al corrente solamente delle carte del proprio pre-flop. Dopo aver ricevuto in mano le prime carte, il giocatore decide se vale la pena continuare. E tutti i giocatori che hanno deciso di proseguire il gioco, a turno effettuano le proprie puntate a partire dal giocatore successivo a quello che ha aperto il gioco con il grande buio, che al poker Omaha viene definito tiratore. Successivamente il turno viene rispettato da tutti gli altri in senso orario. La puntata minima effettuata successivamente al grande buio non può essere inferiore a questo blind. Durante il gioco le puntate possono solamente aumentare od essere uguali a quelle precedenti. Il rilancio della puntata viene definito raise, la sua chiamata – call, il controrilancio – re-raise. Un giocatore può anche uscire dal gioco dopo aver passato. In questo modo avviene la prima mano delle scommesse nella prima fase definita «pre-fold».La mano nella prima fase può ripetersi da 1 a 3 giri, e ciò dipende dal fatto se la puntata sia stata aumentata con la dimensione del grande buio o meno.

Flop – carte sul tavolo

Poker OnlineIl mazziere dispone al centro del tavolo tre carte coperte. Proprio queste tre carte vengono definite pre-flop. Flop generale per tutti i giocatori.

Una volta apparse le carte sul tavolo, prende il via la seconda fase di puntate. La prima puntata viene effettuata dal giocatore più vicino al mazziere dal lato sinistro. Le varianti di sviluppo delle puntate sono le stesse che nel primo caso.

Una volta terminate le puntate, il gioco passa alla sua fase centrale.

Turn – la metà dorata

In questa fase alle tre carte già presenti sul tavole ne viene aggiunta una quarta – definita turn. Una volta aggiunta questa carte, i giocatori riprendono ad effettuare le proprie puntate in ordine analogo a quello delle precedenti mani. Tuttavia se la misura delle puntate al gioco è limitata, per quanto riguarda questa fase la puntata minima viene aumentata di due volte.

Non appena una mano si conclude, il gioco passa ad una nuova fase.

River – un fiume di carte

Poker Omaha OnlineIn questa fase il mazziere depone sul tavolo la quinta carta che conclude la distribuzione delle carte. Questa fase è la più interessante al poker Omaha. Dal momento che ogni giocatore ha in mano 4 carte e sul tavolo se ne trovano cinque, aumenta considerevolmente il numero di varianti con le quali è possibile formare una combinazione. Il maggior numero di carte complica inoltre l’analisi dell’esito generale e le possibili combinazioni degli altri giocatori, per cui nel corso dell’ultima fase di puntate succede che il clima del gioco si arroventi al massimo.

Showdown – è ora di vincere

Nel corso dell’ultima fase di gioco, ogni giocatore forma la propria combinazione, utilizzando le carte presenti sul tavolo e quelle del suo pre-flop. In questo caso occorre selezionare le cinque carte migliori, la cui combinazione permette di uscire vincitore dall’attuale distribuzione. Per formare una combinazione, è necessario impiegare le due carte del pre-flop e tre carte dal tavolo. Il giocatore che ha formato la miglior combinazione possibile diventa il vincitore e di conseguenza si aggiudica l’intero banco, nel frattempo cresciuto nel corso di tutte e cinque le mani.

Omaha Poker: video del gioco gratis online

Tornare alla pagina precedentre giocare

Rassegne d'utente

CAPTCHA Image

© Puntata-fortunata.it, Italia 2013-2017 all rights reserved